0 – Home

HOME PAGE


letiannonuovo

La matita, ridotta all’ultimo pezzetto, ci comunica che la maggior parte del suo “corpo” è stata consumata e dispersa nel nulla, mentre l’anima è travasata nelle scritture, nei segni carichi di pensieri, idee, sentimenti ed emozioni, oppure nei “disegni”, nei calcoli … Cosa aveva scritto quella matita? Chi l’ha adoperata? Per chi aveva disegnato? Letizia Cortini con il proprio linguaggio commuove e tocca nel nostro intimo quella parte, la più sottile, che ancora non abbiamo perduto, che promette un risveglio della bontà e della positività umana. Malgrado la disperazione e l’angoscia, all’improvviso e inaspettatamente, si apre per noi una finestra che ci conduce al traguardo della speranza, annunciandoci una possibile salvezza.
Milena Cubracovich, artista